11/08/2011

Le regole: Con il cuore o con la mente?

Ciao a tutti.
Propongo un altro argomento a mio avviso interessante; le regole nella fotografia.
Non appena ci si iscrive a un corso di fotografia la nostra mente viene invasa da un mondo di regole riguardanti sia il modo di usare le impostazioni della fotocamera che l'inquadratura vera e propria (il taglio).
Questo permette senza dubbio a tutti coloro che imparano queste regole a portare a casa delle foto corrette dal punto di vista tecnico...fin qui non si scappa.
Ma queste foto sono anche capaci di emozionare?....non si rischia di creare delle foto prive di personalità rispettando regole create negli anni?

Ricollegandomi a Perchè fotografare mi chiedo: perchè seguire delle regole se la fotografia rappresenta il nostro modo di vedere il mondo?


La mia idea è che le regole devono rappresentare una strada da seguire per far si che l'immagine sia "piacevole ed equilibrata" per gli standard "mentali" dell'uomo, ma ognuno di noi deve interpretarle come meglio crede e non necessariamente rispettare un taglio piuttosto che un altro.
 Mi sento quindi di dire che personalmente ritengo si possano creare immagini piu emotive scattando con un po piu di cuore piuttosto che pensando a quanto scritto sui libri.